#QuattroChiacchiere: Marco Broggini

Come tutte le cose belle, anche #QuattroChiacchiere volge al termine. Per l’ultimo appuntamento abbiamo in serbo per voi Marco Broggini, il top scorer tra i giocatori dell’Hit Ball Chivasso che militano in serie B. Ecco le sue parole!

Come sei venuto a conoscenza dell’esistenza dell’hit ball e perché hai scelto di iniziare?

Il merito va interamente al mio amico Donato Rubino, che mi ha preso per sfinimento. Parlo di merito perché la sua insistenza, durata praticamente un anno intero, mi ha portato a scoprire uno sport e un gruppo di persone di cui mi sono subito innamorato.

Quella appena conclusa è stata una stagione positiva? Facciamo un bilancio.

Quando penso alla stagione scorsa diverse emozioni affollano la mia testa, ma quella più vivida è la rabbia. I Neo Hackers di quest’anno erano una squadra costruita a tavolino per salire finalmente in B1 ed eravamo sulla buona strada. Il Covid ha probabilmente vanificato tutti i nostri sforzi. Perse le velleità di vittoria, però, quello che rimane sono le grandi battaglie combattute insieme ai compagni, il cui ricordo vale più di tutto il resto.

Qual è la partita che ricordi con più emozione?

Senza dubbio il big match con gli Hits County di quest’anno, all’andata. Entrambe le squadre ci arrivavano a punteggio pieno, con grandi prestazioni alle spalle. Vincere all’ultimo secondo con un mio hit è stato bellissimo. Ciò che ricordo con più emozione, però, è l’abbraccio dei miei compagni e del pubblico appena dopo il fischio finale.

Ti aspettavi di essere il capocannoniere di B dell’associazione?

Sono da sempre convinto che questo sia uno sport in cui vince chi fa tanti punti, piuttosto che chi ne subisce di meno. Segnare è il modo principale in cui posso aiutare i miei compagni e sono felice di questo risultato. È la prima volta che batto il capitano Manuel Marino e spero di farlo di nuovo in futuro.

È tempo di pensare al futuro: quali sono gli obiettivi per il prossimo anno?

Essere ancora davanti a Manuel Marino in classifica marcatori! (ride) A parte gli scherzi l’obiettivo è ovviamente migliorare sempre, magari diventando più forte negli altri fondamentali. Mi piacerebbe anche saper fare gioco e affinare l’intesa con i compagni per mandarli al tiro con più efficacia. Si vince sempre tutti insieme!

Termina qui #QuattroChiacchiere, la rubrica che punta i riflettori sui giocatori più importanti dell’Hit Ball Chivasso. In attesa di informazioni sulla prossima stagione, vi auguriamo una buona estate!

Hit Ball Chivasso. Are you ready for this?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: