Un’amichevole contro i più forti, i Red Devils

Ieri sera la palestra di Verolengo, la nuova casa dell’Hit Ball Chivasso, ha ospitato un’amichevole di lusso. I Guardians, squadra di punta dell’associazione, hanno affrontato i campioni d’Italia dei Red Devils. Inutile dire che per i gialloneri il risultato contasse relativamente. Quello che invece interessava di più a coach Ghio era verificare lo stato di salute di una squadra che, tra un lockdown e l’altro, non gioca una partita seria dall’inizio del 2020. L’avversario, di sicuro, non ha bisogno di presentazioni: i Red Devils hanno dimostrato di essere i più forti in Italia e, poiché l’hit ball è diffuso solo nel nostro Paese, si può dire che siano i più forti anche del mondo. Fino a prova contraria, pure dell’Universo. Ma vediamo com’è andata.

Guardians – Red Devils 76-122

Il primo tempo

Coach Ghio parte con un quintetto a trazione anteriore, schierando tutti e tre i suoi principali realizzatori: capitan Marino, Broggini e Schiaroli. La scelta paga, dato che la partita rimane relativamente equilibrata almeno fino alla metà del primo tempo. La maggior precisione dei Red Devils nel tiro, soprattutto sulle sponde, scava però un notevole solco sul finale.

Il secondo tempo

Il secondo tempo segna l’inizio di un trend che andrà avanti per il resto della contesa. I Red Devils impongono un ritmo sempre più incalzante, iniziano a pungere con i cambi di gioco e a sorprendere il muro giallonero. I Guardians si lasciano trasportare, senza badare più di tanto alla tenuta fisica, che già alla metà del tempo comincia a chiedere il conto. La precisione nel tiro, come sempre, fa la differenza: i rossi vanno spesso a segno, i chivassesi un po’ meno. Il divario nel punteggio cresce, così come la superiorità dei torinesi.

Il terzo tempo

Nel terzo tempo si aggravano tutti i segni di cedimento che i padroni di casa hanno già accusato nella seconda frazione. Il fiato è corto e la lucidità viene meno, anche se lo spettacolo offerto al numeroso pubblico è sempre di buona qualità. Nel finale i Guardians giocano più con il cuore che con la testa, mettendo a segno qualche hit pulito ma continuando a subire in difesa. I Red Devils rendono onore all’impegno fino all’ultimo, chiudendo con quasi 50 punti di vantaggio.

Come abbiamo detto all’inizio, il focus della serata non è stato e non doveva essere il risultato finale. Coach Ghio può invece essere abbastanza soddisfatto di ciò che ha visto in campo: i Guardians non hanno perso gli automatismi e possono guardare con ottimismo alla stagione che sta per aprirsi. Ringraziamo di cuore anche il pubblico: ci avete aiutati a sentire nuovamente quell’entusiasmo che vogliamo ritrovare dopo due anni di buio.

P.s. Vi ricordiamo che come tutte le nostre partite anche questa è stata trasmessa in diretta sulla nostra pagina Facebook, dove potete riviverla anche in differita! Se non potete venire in palestra, seguiteci da lì!

Hit Ball Chivasso. Are you ready for this?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: